Limena: LOCANDA AURILIA

LOCANDA AURILIA

Via Aurelia, 27 – Loreggia

Tel. 049.9300677

 

L’avvio

L’attività è nata nel 1952 dai genitori:De Marchi Dino e Antonietta De Rossi.

Al tempo vi erano altre attività simili nel paese,la realtà dell’osteria era certamente la più diffusa ma,diversamente dalle altre,la Locanda Aurilia oltre al vino serviva cibi e spuntini a viandanti e pellegrini.

Com’era

La Locanda Aurilia è nata e si trova tutt’ora lungo la via Aurelia,strada di origine romana,nel centro di Loreggia

Com è

Il fiore all’occhiello

Nella parte retrostante dell’attività vi erano le stalle dei cavalli:i viandanti,stanchi del viaggio,avevano la possibilità di lasciare i loro cavalli e i carri in un luogo riparato mentre essi si ristoravano in locanda. La Locanda Aurilia è nata e si trova tutt’ora lungo la via Aurelia,strada di origine romana,nel centro di Loreggia.I proprietari erano Dino e Antonietta,papà e mamma di Ferdinando,Osorio,Lucia e Natalia.

Le fasi più importanti dell’attività sono state le seguenti:

  • 1952 nasce l’osteria con il nome di “Trattoria De Marchi”,dal cognome dei proprietari. Luogo di ritrovo e di ristoro. C’era una piccola sala biliardo e una sala dove si giocava a carte. All’esterno c’erano le stalle per i cavalli e l’officina del fabbro.
  • 1983 prima ristrutturazione con cambio generazionale,subentrano i quattro figli: Osorio in cucina,Ferdinando in sala,Lucia e Natalia. La “Trattoria De Marchi” diventa “Locanda Aurilia”,ristorante,enoteca.
  • 1990 seconda ristrutturazione;al ristorante e all’enoteca si aggiunge l’hotel con le prime dieci stanze d’albergo.
  • 1996 terza ristrutturazione,viene aggiunta una dependance con altre 7 camere. Si raggiunge il numero di 17 stanze.
  • 2006 quarta e ultima ristrutturazione con ulteriore ampliamento della struttura.

I prodotti tipici della cucina erano:la trippa,i salumi,i formaggi,la minestra di fagioli,il baccalà,la marsala di Sicilia,l’Albana di Romagna e i Baroli piemontesi.

Da sempre una delle caratteristiche del locale è certamente questo continuo binomio tra tradizione e innovazione. Tutt’ora nel menu ritroviamo il baccalà,la trippa e non solo. L’attenzione per la materia prima è al primo posto,piatti semplici ma sempre di alta qualità. Un continuo lavoro di cesello,una sempre viva ricerca personale dei prodotti:dalle carni,ai vini,dai formaggi alle farine per la produzione artigianale del pane. Di fiore all’occhiello Locanda Aurilia ne ha pi di uno:dal carrello dei formaggi,segnalato da Slow Food e Osterie d’Italia alla cantina,una cantina che conta circa 800 etichette in cui poter trovare vini nazionali e internazionali delle principali zone vitivinicole del mondo. Nel 2011 il Locale guadagna il secondo posto sia per la carta dei vini sia per la carta dei distillati in una delle fiere più importanti al mondo:Vinitaly 2011. L’ultimo riconoscimento risale a quest’anno con l’assegnazione della chiocciola da Slow Food, il massimo riconoscimento della guida, perché la considera un ottimo interprete della cucina di tradizione e di territorio e un piacevole luogo di accoglienza.

La volontà di trasmettere la cultura del buon cibo,la lunga esperienza,l’attenzione verso le esigenze e i gusti del cliente,un cliente sempre più attento ed informato,stanno certamente alla base del successo di questa realtà a gestione prevalentemente familiare.
 

Annunci

Ci interessa la tua opinione!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...